Traduttore simultaneo studentese-professorese

Ho provato un leggero crampo allo stomaco quando alcuni giorni fa in classe ho sentito pronunciare le fatidiche parole prof ma lei è brava. Così ho velocemente rispolverato il traduttore simultaneo studentese/professorese. E ho sciolto ogni dubbio.

  1. Ho dimenticato il quaderno = ho dimenticato di fare il compito, o meglio: non me ne poteva importare di meno

 

  1. Ho dimenticato il libro = sia alla sera che alla mattina preparare la cartella è l’ultimo dei miei pensieri

 

  1. Posso andare in bagno? = posso uscire a prendere una boccata d’aria, questa lezione mi induce il vomito

 

  1. Posso andare in bagno? (variante del punto 3) = posso uscire a prendermi un pacchetto di patatine alla macchinetta?

 

  1. (dopo aver letto l’intestazione di una verifica) Prof, ma è troppo difficile! = non ho studiato un benemerito, questa richiesta è un oltraggio alla mia dignità di fancazzista

 

  1. È un bravo insegnante = durante le ore del bravo insegnante è possibile nell’ordine: starnazzare ad libitum come oche del Campidoglio; trasmettersi messaggi tramite palline di carta da una fila di banchi all’altra, possibilmente anche molto distanti; lanciare i propri fazzolettini di carta (usati) al compagno; variante: esibire al vicino di banco il contenuto dei propri fazzolettini di carta (usati); sollevare le gambe affaticate sul banco; coricarsi a mo’ di cuscino sul banco; stravaccarsi sulla sedia stile chaise-longue; dare inimitabili lezioni di galanteria da Lord rovesciando improperi di ogni tipo al compagno; solo in  casi estremi alzare la mano prima di prendere la parola.

 

  1. È un cattivo insegnante = durante le ore del cattivo insegnante non si sente una mosca volare, sono generalmente  contestate tutte le azioni del punto 6); in casi estremi è anche indispensabile rispettare la corretta sintassi della lingua italiana.

 

  1. (dopo una domanda dell’insegnante durante l’interrogazione)Non mi ricordo = vedi punto 5)

 

  1. Possiamo fare un’ora di assemblea nella sua ora? = Vogliamo perdere la sua ora di lezione

 

  1. È possibile fare una gita di più giorni? = Vogliamo fare una gita di circa due settimane, che ci costi non più di due ero al giorno e che soprattutto sia diretta ad Amsterdam

 

  1. (dopo essere stato sorpreso con lo smartphone  in mano) Stavo solo guardano l’ora = stavo solo finendo di inviare il sessantesimo WhatsApp al mio compagno seduto due file più indietro che è stato più furbo di me e non si è fatto beccare

 

  1. (dopo essere stato ripreso dall’insegnante ) Io non stavo facendo niente! =  era proprio l’unico secondo in cui non parlavo perché stavo riprendendo fiato, dopo un’ora e mezza di bla bla

 

  1. Adesso sto zitto = appena ti giri riprendo tale e quale a prima

 

  1. Possiamo finire dieci minuti prima? = in quei dieci minuti ci sentiremo autorizzati a fare ciò che si fa con un bravo insegnante (vedi punto 6)

 

  1. Ma questo brano è lungo otto pagine! = Questa è pura violenza: non ricordo di aver mai letto tante pagine insieme in una sola volta da quando sono al mondo, potrei subire un trauma psicologico

 

  1. Ma bisognava rispondere alle domande sul quaderno? = Ho risposto sul libro nello spazio infinitesimale tra una riga e l’altra delle domande

 

  1. Ci mette il voto di questo esercizio? = (in caso di risposta negativa) col cavolo che lo faccio; (in caso di risposta affermativa)cercherò con sovrumano sforzo di farlo, rispondendo come al punto 16)

 

  1. Prof ci accompagna in gita? = chiediamo a lei perché lei è un bravo insegnante (vedi punto 6)

 

  1. Ma quello che ha scritto alla lavagna era da copiare sul quaderno? = pensavo che lei scrivesse alla lavagna per il puro piacere di farlo

 

  1. Se facciamo i turni per le interrogazioni voglio essere il primo = ciò mi permetterà di cozzare per il resto delle lezioni mentre passano tutti gli altri

 

  1. (Dopo essere stato ripreso dall’insegnante perché pasticcia il banco) Non sono stato io! = non sono stato io a disegnare quello sgorbietto di un millimetro; io ho fatto tutto il resto

 

  1. Lei ce l’ha sempre con me! = Infatti dovrebbe prendersela anche con quelli che stanno sempre zitti, è una vera indecenza

 

  1. Le ore di laboratorio sono bellissime = le ore di teoria sono una violazione dei diritti umani dei fancazzisti. Salvateci.

10. febbraio 2018 by Elena
Categories: Senza categoria | Tags: , | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *

*


WP Like Button Plugin by Free WordPress Templates