Un progetto a scuola

Il progetto “1000 gru di carta” è stato il pretesto per parlare di solidarietà a scuola  a partire dalla storia di Sadako Sasaki. La riflessione sul tema è avvenuta infatti non solo mediante letture o ricerche, bensì attraverso un’attività anche pratica, utilizzando la tecnica dell’origami giapponese. Gli allievi coinvolti hanno dedicato circa mezz’ora alla settimana per la piegatura di una gru. La piegatura dell’origami è diventata quindi un “rituale” concreto con cui ciascuno ha contribuito a completare, durante l’arco dell’anno scolastico, mille gru di carta. Tutti gli origami sono stati sospesi a un’installazione in legno di ciliegio costruita dagli allievi della classe II, e a una ragnatela di corda realizzata dalla scultrice cuneese Astrid Fremin.

Il principio del nostro progetto è la semplicità, che inizia dal mezzo impiegato: umili quadratini di carta colorata; eppure proprio attraverso un’applicazione costante e discreta, si è compiuto il “miracolo” della collaborazione,  poiché il lavoro di ognuno ha alla fine prodotto le mille gru di carta, in nome di Sadako e di tutti coloro che questa bambina rappresenta.

In quest’ottica, per rendere partecipi altre persone, con il patrocinio della Città di Cuneo e della Scuola di Pace di Boves (CN) è stata organizzata  una “giornata aperta” di piegatura degli origami, che ha coinvolto bambini, famiglie e chiunque abbia voluto unirsi a noi, il 24 aprile 2012: in un pomeriggio soleggiato e ventoso molte persone hanno condiviso il nostro lavoro, contribuendo alla piegatura di un origami. Proprio questa “giornata aperta” è diventata l’occasione per creare una raccolta di fondi da destinare in beneficenza all’Associazione Soleterre Onlus.
Con la stessa finalità l’iniziativa “1000 gru di carta” è stata successivamente ospite alla Festa dei Beni Comuni presso il Comune di Boves (CN), il 10 giugno 2012.

Hanno partecipato al progetto gli allievi delle classi I, II e III  Operatore di falegnameria.  Sono stati anche coinvolti  in attività integrative  gli allievi delle Scuole Medie locali, aderenti ai Progetti Laboratori Scuola – Formazione.

Per gli origami è stata usata carta giapponese, nel formato 15×15, di vari colori e decorazioni.

Il 24 aprile abbiamo raggiunto 1164 origami

Gli altri origami, piegati ancora durante la Festa di giugno, alla fine abbiamo smesso di contarli.

 


Leave a Reply

Required fields are marked *

*


WP Like Button Plugin by Free WordPress Templates